Enti del Terzo Settore: due circolari interpretative sugli adeguamenti statutari e sulle imprese sociali

Circolare ministeriale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n. 20 del 27 dicembre 2018, con oggetto “Codice del terzo settore. Adeguamenti statutari”, a firma del Direttore Generale del Terzo Settore e della responsabilità sociale delle imprese

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha reso noto a fine anno la pubblicazione di un’importante circolare che chiarisce alcuni termini relativi all’adeguamento degli Statuti da parte degli Enti di Terzo Settore e, in particolare delle OdV, delle APS e delle ONLUS.

“Con la circolare ministeriale n. 20 del 27 dicembre 2018, con oggetto “Codice del terzo settore. Adeguamenti statutari”, a firma del Direttore Generale del Terzo Settore e della responsabilità sociale delle imprese, vengono forniti chiarimenti ai fini del corretto esercizio dell’autonomia statutaria da parte degli enti del Terzo Settore e in particolare delle Organizzazioni di Volontariato, delle Associazioni di promozione sociale e delle Onlus, secondo quanto previsto dall’articolo 101, comma 2, del Codice del Terzo Settore (D.lgs. 3 luglio 2017, n. 117 e ss.mm.ii.), da esercitarsi entro il 2 agosto 2019.

La circolare si pone in continuità con le prime indicazioni sulle questioni di diritto transitorio fornite da questa Amministrazione con la nota direttoriale n. 12604 del 29 dicembre 2017, dedicata alle ODV e alle APS, nonché con l’orientamento espresso dall’Agenzia delle Entrate con riguardo alle Onlus.

Alla circolare è allegato uno schema riassuntivo che ne riporta, in forma tabellare, il contenuto.

Consulta il testo integrale della Circolare n. 20/2018 e della tabella riepilogativa delle modalità di adeguamento statutario da parte degli enti del Terzo Settore

 

Circolare del Ministero dello Sviluppo Economico 3711/C del 2 gennaio 2019, prot. 108 – Registro delle imprese. Problematiche interpretative relative alle imprese sociali e alle cooperative sociali

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso noto con la pubblicazione della circolare 3711/C del 2 gennaio 2019, prot. 108 – Registro delle imprese. Problematiche interpretative relative alle imprese sociali e alle cooperative sociali con la quale fornisce appunto chiarimenti sulle problematiche interpretative relative alle imprese sociali e alle cooperative sociali.

In particolare le modifiche agli statuti delle imprese sociali dovranno essere effettuati entro il prossimo 20 gennaio 2019 e, a differenza dell’adeguamento degli statuti degli altri ETS, per essi sarà necessario l’intervento del notaio. A tali modifiche non sono tenute le cooperative sociali e i consorzi di cooperative sociali.

Vai al testo della circolare 3711/C del 2 gennaio 2019

Vai all’allegato della circolare 3711/C del 2 gennaio 2019

 

Di seguito una breve rassegna stampa online sulle due circolari:

CSVnet.it Adeguamento statuti degli enti di terzo settore, tutte le novità

Vita.it Gli adeguamenti statutari secondo la circolare ministeriale del 27/12/2018. Una guida

Italia Oggi Impresa sociale, modifiche agli statuti entro il 20 gennaio

 

Come procedere adesso?

Anche se il termine ultimo per gli adeguamenti statutari appare ancora lontano (eccetto che per le imprese sociali come visto sopra) – lo ricordiamo, il 2 agosto 2019 – in realtà a questo punto non manca molto tempo per procedere. Secondo noi tre sono le domande fondamentali a cui i responsabili degli Enti di Terzo Settore dovrebbero rispondere.

  1. All’interno dell’organizzazione è stata svolta un’analisi approfondita per capire quale tipologia di ETS adottare?
  2. È sufficientemente chiaro quali sono gli adeguamenti obbligatori per la specifica tipologia di ETS prescelta che dovranno essere apportati allo Statuto?
  3. Sono stati determinati con un cronogramma i tempi delle modifiche?

Se ti trovi in una di queste tre fasi e hai necessità di un supporto qualificato, contatta ora lo staff Riformadelterzosettore.it

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *